Gli artisti in Galleria

Paolo Cotani
un maestro della pittura analitica

Roma 1940 - 2011

Paolo Cotani è stato uno dei maggiori esponenti della pittura analitica italiana, autore di un percorso artistico che si snoda in tanti percorsi pittorici e con vari materiali. Espone opere con bende elastiche alla Biennale di Parigi nel 1975 fino alla personale di Palazzo dei Diamanti a Ferrara. Seguono opere di carta dipinta con supporto in alluminio sagomato.

La vita di Paolo Cotani: un percorso nella pittura analitica italiana

Il maestro della pittura analitica Paolo Cotani, nasce a Roma nel 1940. Si trasferisce nel 1964 a Londra, ove soggiornerà per 6 anni, fino al 1970.
Nel periodo londinese insegna "Tecniche e materiali delle avanguardie storiche" al Chelsea College of Arts, lavorando in oltre per diversi allestimenti teatrali e subendo notevoli influenze culturali che determineranno alcuni aspetti della sua ricerca.
Nel frattempo nel 1968 torna per un certo periodo a Roma, ove tiene la sua prima personale e nel 1970 va negli USA.
Partecipa nel 1975 alla IX Biennale di Parigi, e due anni dopo viene invitato a Malmo (Svezia).

Negli anni ’80 partecipa alla Quadriennale di Roma (1986). Molte sono le gallerie private che accolgono le sue personali. Negli anni 2000 si manifesta un nuovo interesse per la pittura analitica con esposizioni in tutta Europa. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni pubbliche e private tra cui la Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Spoleto, Palazzo Forti a Verona, al GAM di Bologna e Galleria d’Arte Moderna di Bolzano.

Le opere di pittura analitica: le principali realizzazioni di Paolo Cotani

Tra le principali opere di Paolo Cotani annoveriamo di sicuro le seguenti:
  • Paesaggi, 1973, Tecnica mista su tela, 100 x 100 cm
  • Cancellazioni, 1990, Acrilico su Tela, 150 x 150 cm
  • Tensioni, 2007, acrilico su tela e corde, 142 x 42 cm

Paolo Cotani Gallery