Gli artisti in Galleria

Jorrit Tornquist
dalle ricerche sulla percezione visiva a dipinti con forme di derivazione geometrica

Nasce a Graz nel 1938. Nel 1959 inizia la sua ricerca artistica incentrata sul colore, sulla percezione visiva e le possibilità espressive, pur tenendo saldo il valore estetico.

Nel 1964 si trasferisce in Italia e nel 1966 realizza il suo primo color-project architettonico a destinazione pubblica. I dipinti del suo primo periodo presentano forme di derivazione geometrica su un percorso di colori primari (rosso, giallo, blu) e sull’analisi degli effetti di complementarietà.

Ne risultano costruzioni geometriche brillanti elaborate secondo schemi logici. Successivamente la sua pittura si arricchisce della componente tridimensionale strutturata da moduli colorati, poi pannelli e gabbie modulari in metallo denominati XYZ.

Il suo percorso artistico si arricchisce di molti incarichi internazionali: Tokyo, Milano, Torino, Graz. Gli anni ’90 sono il periodo in cui rende plastica la tela, increspandola in modo da creare un gioco di luci e ombre. In questo periodo si occupa altresì di progetti cromatici pubblici nelle più importanti città europee vincendo numerosi premi.

La sua attività espositiva consta la presenza in oltre trecento mostre in Europa e nel mondo come in Giappone e Nord e Sud America.

Jorrit Tornquist Gallery